Caltanissetta, "LE VIE DEI TESORI" ritorna nella città delle miniere per il quarto anno consecutivo

Caltanissetta, "LE VIE DEI TESORI" ritorna nella città delle miniere per il quarto anno consecutivo

Rinascere dalla bellezza dei luoghi, siano essi palazzi, chiese, laboratori artigianali. Ma mai come quest’anno è necessario ripartire, in piena sicurezza. Il festival che racconta l’Isola e che l’anno scorso ha superato a Caltanissetta i diecimila visitatori con una ricaduta sull’indotto turistico di 157.644 mila euro, ritorna nella città delle miniere per il quarto anno consecutivo. Un programma che raccoglie dieci siti – alcuni inediti, altri graditi ritorni – dove si entrerà sabato e domenica, preferibilmente su prenotazione e con numeri contingentati, nel pieno rispetto delle norme anticovid. Quest’anno il festival è sostenuto da Unicredit e, a Caltanissetta, dal Comune e da numerosi partner, organizzato con il supporto dell’associazione Creative Spaces.

Le Vie dei Tesori si aprirà sabato 12 settembre e durerà tre settimane,  fino al 27 settembre, in contemporanea con Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Bagheria, Messina, Sambuca e, nell’ultimo weekend, anche Naro. Ad ottobre toccherà a Catania, Ragusa, Scicli e Noto, Sciacca, Monreale e all’ammiraglia, Palermo, dove il festival è nato 14 edizioni fa.

La nuova edizione de Le Vie dei Tesori a Caltanissetta verrà presentata alla stampa questa mattina alle 10,30, in sala Gialla al Comune.  Saranno presenti il sindaco Roberto Gambino, il vicesindaco e assessore alle Attività produttive Grazia Giammusso, l’assessore alla Cultura Marcella NataleRoberto Di Raimondo, Area Manager Caltanissetta ed Enna di Unicredit, Marcello Barbaro, vicepresidente dell’associazione Le Vie dei Tesori Onlus, Eros Di Prima, presidente di Creative Spaces, gli altri partner istituzionali e privati.