Caltanissetta, istituto penale per minorenni: ripetute aggressioni alla polizia penitenziaria

Caltanissetta, istituto penale per minorenni: ripetute aggressioni alla polizia penitenziaria

Si continua ad assistere inermi a quotidiane e ripetute aggressioni da parte di qualche scalmanato detenuto a discapito del personale di Polizia Penitenziaria operante all’Istituto Penale per Minorenni di via Turati a Caltanissetta.
Si evidenzia che il Corpo di Polizia Penitenziaria esige rispetto per coloro i quali all’interno degli Istituti Penitenziari del paese operano quotidianamente in pesanti e continue situazioni di stress psicofisico.
Tale emergenza purtroppo è frutto di politiche Nazionali errate e talvolta a peggiorare il contesto, anche di un’organizzazione del lavoro locale confusa ed arrangiata alla meno peggio.
Questa O.S. in merito a quanto recriminato, si aspetta interventi rapidi che fino ad oggi non sono arrivati a tutela dell’incolumità del personale di Polizia Penitenziaria, come ad esempio l’allontanamento del soggetto ristretto che si è reso responsabile di continui vili gesti.

Si rammenta che nel caso in cui dovessero emergere nei fatti, lampanti responsabilità, ritardi e lacune inerenti le debite garanzie di tutela spettanti al personale di Polizia Penitenziaria non ci saranno esitazioni di alcun tipo nel chiedere a gran voce a tutti i livelli Istituzionali, la rimozione tempestiva del Direttore e del Comandante di Reparto.
Per tali motivi, si proclama lo stato di agitazione del personale con contestuale ed urgente convocazione entro gg. 7 dalla presente, caso
contrario saremo costretti ad indire pubblica protesta pacifica dinnanzi la Prefettura di Caltanissetta con richiesta di convocazione da parte di Sua Ecc. il Prefetto.

IL DELEGATO REGIONALE SAPPE

Vincenzo Mattina