Caltanissetta, IPSIA “Galileo Galilei”: consegnati dai volontari Polizia di Stato i dispositivi per la Didattica a Distanza

Caltanissetta, IPSIA “Galileo Galilei”: consegnati dai volontari Polizia di Stato i dispositivi per la Didattica a Distanza

In un momento in cui l’emergenza epidemiologica da COVID-19 ha stravolto le vite di ciascuno di noi, imponendo anche un ovvio e repentino ripensamento dell’intero sistema scolastico con l’avvio delle attività Didattiche a Distanza, all’emergenza sanitaria si è aggiunta un’altra emergenza, quella delle disparità sociali in vertiginoso aumento.
Dramma nel dramma, che ha aggravato il rischio dispersione ed emarginazione per tutti quegli studenti che non disponevano di dispositivi informatici o di possibilità di connessione alla rete per tempi adeguati.
Fornire dispositivi ai propri studenti, si poneva come l’unica soluzione possibile al problema, ma l’emergenza epidemiologica da COVID-19 in atto, ha reso tutto veramente difficile.
Soltanto l’intervento dei volontari dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato – Nucleo PC “Caltanissetta 1”, coordinato e diretto da Vito Antonio Narbonese, ha permesso di consegnare, in soli due giorni agli studenti dell’IPSIA Galilei di Caltanissetta, residenti in Comuni delle Province di Caltanissetta, Enna ed Agrigento, dispositivi informatici e per la connettività.
Il servizio è stato attivato, dal Dirigente del Centro Operativo Comunale della Protezione Civile di Caltanissetta, Dott. Giuseppe Bologna, su richiesta della Dirigente Scolastica dell’IPSIA Galilei, Prof.ssa Loredana Schillaci.
“Appare doveroso ringraziare vivamente tutti coloro che hanno consentito all’IPSIA Galilei di Caltanissetta, di perseguire il fine istituzionale di ogni scuola: consentire l’esercizio del diritto allo studio ai propri studenti” dichiara la Preside Schillaci “ per cui si ringraziano il Sindaco della Città di Caltanissetta, Arch. Roberto Gambino e il Dott. Giuseppe Bologna, Dirigente del Centro Operativo Comunale, per la sollecitudine e disponibilità dimostrata. Un ringraziamento particolare va a Vito Antonio Narbonese, responsabile dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato – Nucleo PC “Caltanissetta 1”, per la prontezza, capacità organizzativa, disponibilità e senso di responsabilità con cui ha operato insieme ai volontari dell’ANPS, nonostante i rischi derivanti dall’epidemia in corso, con l’auspicio che i giovani ricordino che il tempo della sofferenza, della solitudine, del distacco, della rinuncia che stiamo ancora vivendo, è anche il “tempo della gentilezza”, il tempo in cui dire grazie a chi ti porge una mano, con semplicità, esprimendo, con immediatezza, gratitudine e riconoscenza .
Solidarietà e gentilezza: parole di altri tempi, una dimensione riscoperta, da non dimenticare.”