Caltanissetta, emergenza Pian del Lago: interrogazione della consigliera Mannella al Sindaco Gambino

Caltanissetta, emergenza Pian del Lago: interrogazione della consigliera Mannella al Sindaco Gambino

La cronaca corre più veloce delle iniziative politiche e la fuga di migranti dal centro di accoglienza di Pian del Lago è diventata notizia a diffusione nazionale. Già sabato avevo preparato l’interrogazione che di seguito riporto per intero e che ho inoltrato questa mattina all’ufficio presidenza del Comune in cui pongo cinque domande al Sindaco.

La quinta riguarda la pubblica sicurezza della struttura e dei cittadini e i fatti hanno dimostrato che più che una domanda era una sentenza.

Le altre invece pongono l’attenzione su quelle che sono alcune perplessità circa la gestione igienico-sanitaria di questa emergenza che preoccupano non poco l’opinione pubblica e che esigono delle risposte precise da parte del Sindaco.

Perché non basta dire che “non vogliamo altri migranti” ma bisogna avere assolute certezze che ci siano le condizioni affinchè la struttura possa ospitare senza rischi quelli già assegnati.

A tal fine queste sono le mie domande con cui interrogo il Sindaco:

1.    L’ospitalità dei 248 extracomunitari ha portato a spostamenti dei già presenti ospiti del centro di accoglienza in altre strutture?

2.    Quali sono i criteri di assegnazione di detti locali?

3.    I locali risultano dal punto di vista igienico-sanitario idonei e quindi l’ASP di Caltanissetta  ha rilasciato in tal senso specifica autorizzazione ed, eventualmente, con quali prescrizioni?

4.    Considerato che, sono stati effettuati i primi tamponi agli ospiti già presenti nella struttura, se dovessero essere assegnati a Caltanissetta altri migranti, in quali locali dovrebbero essere ospitati? In quanto ritengo sia improponibile che possa esserci promiscuità tra loro.

5.    La struttura è opportunamente sorvegliata?

 

Oriana Mannella

Orgoglio NIsseno