Caltanissetta, crisi idrica. Settimo Ambra: “Le conseguenze peggiori sempre a danno degli indifesi”

Caltanissetta, crisi idrica. Settimo Ambra: “Le conseguenze peggiori sempre a danno degli indifesi”

Apprendo con soddisfazione la comunicazione di Caltaqua riguardo alla ripresa del servizio di distribuzione idrica a partire da domani 21 giugno mentre mi appresto a divulgare il presente comunicato che tuttavia ritengo comunque ancora valido e opportuno.
Spetta certamente a chi ha ricevuto dai cittadini l’incarico di governare il compito e la responsabilità di prendere posizione e di trovare una soluzione ai problemi che affliggono l’intera comunità cittadina. Tanto più riguardo all’annosa, tignosa e perniciosa questione idrica che ormai non si sa più come definire. Se vertenza continua o millenario ricatto.
Come ex presidente del Comitato di Quartiere San Domenico, tuttora a contatto diretto con i cittadini e sensibile alle loro problematiche sento il dovere di segnalare quelle da sempre sono le peggiori conseguenze di queste situazioni di carenza idrica che si vengono ciclicamente a determinare. E cioè che la questione della mancata erogazione del servizio idrico finisce sempre per ripercuotersi sulle fasce più deboli e inermi della popolazione.
Un esempio per tutti. Caltaqua per tutto il centro storico ha messo a disposizione una sola autobotte ubicata in Piazza Mercato Grazia. Non servirebbero ulteriori commenti, ma la domanda sgorga spontanea: come fa una persona anziana a raggiungere la Grazia da qualsiasi altro punto del centro storico per farsi riempire un bidoncino d’acqua, e con queste temperature proibitive?
Non dico che dovrebbero passare casa per casa, che per via di logica sarebbe la cosa più giusta, visto che quando scade la bolletta siamo noi a portare i soldi a loro ma quantomeno ubicare un’autobotte in ogni quartiere e sottoquartiere. Secondo: perché il gestore non si dota di piccole autobotti da far girare nei quartieri in caso di interruzione del servizio?
Oltre a sollecitare inderogabili risposte urgenti riguardo alla riattivazione del servizio di distribuzione idrica l’invito, la richiesta pressante, sia all’amministrazione comunale che al gestore del servizio è di alleviare con la massima sollecitudine i disagi più antipatici e invasivi di questa situazione, perché non sono degni di un paese civile.
”Si devono dare risposte urgenti in termini di fornitura di acqua ai cittadini con attività straordinarie perché siamo in un momento di crisi straordinaria e queste risposte le deve dare Caltaqua che, oltre alla responsabilità diretta del servizio, così come ribadisco che i  cittadini debbano avere un detrazione sotto qualsiasi forma nelle bollette per i disagi, che le bollette sul consumo dell’acqua nei periodi interessati dall’emergenza idrica vengano adeguatamente ridotte per dare un segnale immediatamente alla città afflitta dai disservizi generati dalla perdurante carenza idrica.”

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Friends link: Windows-7-Ultimate-key Windows-7-Ultimate-key-sale Windows-7-Ultimate-key-online-sale buy-Windows-7-Ultimate-key windows-7-professional-key purchase-windows-7-professional-key windows-7-professional-key-sale windows-7-professional-key-cheap windows-7-professional-key-shop-online buy-windows-7-professional-key
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com