Caltanissetta: controlli a tappeto per l’errato conferimento dei rifiuti

Caltanissetta: controlli a tappeto per l’errato conferimento dei rifiuti

Prosegue il giro di vite avviato dal Comune di Caltanissetta con il supporto di Dusty, per contrastare il “CONFERIMENTO NON CORRETTO” dei rifiuti.

Una linea che l’Amministrazione comunale ha esteso anche alle contrade per combattere il proliferare di micro-discariche, visto che è in atto il radicale passaggio dal sistema di raccolta di prossimità – attraverso i contenitori stradali -, al metodo di raccolta differenziata porta a porta.
Il contrasto all’errato conferimento è l’azione strategica determinante per supportare gli utenti nel periodo di transizione per l’avvio del sistema Pap (Porta a porta) e fare in modo che vengano rispettate le modalità di esposizione, come nel caso delle contrade Xirbi e Gibil Gabib e nella zona industriale e nelle aree limitrofe: Valle, Massari, Iuculia, Montone, Gibil Gabib, Schunchipane, Musta, Perciata, Pescazzo, Xirbi, Chiapparia e Borgo Petilia.

Dall’1 al 25 maggio stati accertati 18 verbali di cui: 15 per violazioni dell’ordinanza del sindaco in materia di raccolta differenziata dei rifiuti, dell’importo di 50 euro più spese per sanzione, per non aver rispettato correttamente le modalità di conferimento e gli orari previsti di esposizione (dalle 20,00 ed entro le ore 6,00 del giorno precedente al
ritiro); ed altre 3 violazioni amministrative in materia di Testo Unico Ambiente – abbandono rifiuti su suolo, D.Lgs. n. 152/2006 s.m.i. – pari a 600,00 euro più spese per ogni sanzione.

Si sottolinea che le aree interessate dal processo di eliminazione di tutti i contenitori stradali di prossimità, sono dotate di sistema di video sorveglianza, pertanto, gli utenti sono invitati alla massima collaborazione ribadendo che chi non rispetta le indicazioni sarà soggetto a sanzioni. Un invito che l’Amministrazione comunale di Caltanissetta e Dusty rivolge a tutti i cittadini di Caltanissetta, affinché vengano rispettate rigorosamente le modalità previste nel calendario settimanale di raccolta.

L’azione di contrasto avviata dagli Agenti della Polizia Municipale, coadiuvati dagli operatori ecologici Dusty, continuerà fino a che i cittadini conferiranno nel modo corretto, avvalendosi solo ed unicamente dei contenitori che sono stati consegnati per la raccolta differenziata porta a porta. Depositare i sacchi dei rifiuti a giacere sul selciato, creando micro-discariche, è un reato ambientale. Una pessima abitudine che deve essere debellata.