Caltanissetta: avevano i figli in quarantena ma non lo sapevano. Nessuno aveva notificato niente

Caltanissetta: avevano i figli in quarantena ma non lo sapevano. Nessuno aveva notificato niente

A Caltanissetta diversi genitori del plesso Pietro Leone e Leonardo Sciascia sono rimasti sconvolti per avere ricevuto  una notifica di “fine quarantena” dei figli senza avere mai avuto una notifica di inizio. Nel documento ricevuto dai genitori di numerose classi – e datato 25 marzo 2021 – si sottolinea che i figli dovevano stare in quarantena da giorno 12 marzo in quanto “contatti stretti di caso Covid 19 positivo da sospetta variante”. La zona rossa a Caltanissetta, però è stata chiesta la sera del 14 marzo e, dunque, i ragazzi sono stati liberi di muoversi senza particolari restrizioni. I genitori, inoltre, per motivi di lavoro o di necessità sono usciti dalle loro abitazioni incontrando persone e, involontariamente, diventando potenziali veicoli di contagio. “Non abbiamo mai ricevuto dalle autorità competenti una comunicazione e per questo motivo non abbiamo preso le necessarie precauzioni. I nostri figli non hanno accusato nessun sintomo evidente e nulla ci ha mai fatto pensare di essere in pericolo” hanno ribadito i genitori particolarmente allarmati.