Caltanissetta, antenna Rai: lettera aperta di Unità Siciliana – LE API al Comitato Sant'Anna ed alla Cittadinanza 

Caltanissetta, antenna Rai: lettera aperta di Unità Siciliana – LE API al Comitato Sant'Anna ed alla Cittadinanza 

Unità Siciliana – LE API, nel condividere le iniziative intraprese, esprime la più sentita e ampia solidarietà al “Comitato in difesa dell’antenna Sant’Anna” di Caltanissetta

Proprio nelle prossime ore si potrebbero decidere le sorti di un monumento simbolo della Cittadinanza Nissena: se l’antenna dovesse essere demolita, Caltanissetta e la Sicilia intera verrebbero mutilate di una parte consistente della loro storia.

RAI WAY, proprietario e gestore della struttura oramai dismessa, ritiene di non volersi più accollare l’onere del mantenimento in sicurezza dell’antenna e chiede, per potere operare, l’eliminazione del vincolo di tutela imposto sull’area intera, oltre che sull’antenna.

Di conseguenza nasce la questione ancora più importante rispetto alla non meno importante tutela dell’integrità della “struttura antenna,” ovverossia che, con l’eliminazione del vincolo sull’area finalizzato a consentire l’intervento di “messa in sicurezza”, possano spalancarsi le porte a interventi speculativi di edificazione di quest’area verde di 13 ettari a ridosso della città.

Per più di mezzo secolo l’antenna ha costituito il megafono dell’Italia nel Mediterraneo e ha trasmesso i programmi in lingua italiana in quattro continenti, rendendo la Sicilia piattaforma delle comunicazioni per tutto il “Bacino del Mediterraneo”.

La Collina Sant’Anna oltre a poter contenere un museo delle telecomunicazioni, proposta già presentata dal Comitato per l’antenna, a nostro avviso è la sede ideale per ospitare un “Parco delle Telecomunicazioni dell’Area del Mediterraneo” dove possano svilupparsi, con le tecnologie più avanzate e di concerto con le aziende pubbliche e private del settore, startup per progetti imprenditoriali e soprattutto un luogo dove le nuove generazioni del Mediterraneo possano ideare progettare e realizzare il lavoro del loro futuro.

Auspichiamo che la cittadinanza tutta e chiunque ne abbia competenza e responsabilità assicuri il massimo impegno e la massima vigilanza affinchè non si verifichi la sciagurata ipotesi della demolizione, al momento paventata parziale, dell’Antenna RAI di Caltanissetta e l’altrettanto sciagurata ipotesi dell’abolizione del vincolo sulla stessa e sulle aree circostanti.

Salvatore Giunta

Consigliere Nazionale

Unità Siciliana – LE API