Borgo Prestianni: " Colletta tra gli abitanti per la manutenzione della strada"

[embed_video id=26591]La Comunità Borgo Prestianni di Caltanissetta, attraverso il portavoce Lillo Curatolo scrive: Caro Sindaco e Assessori ( il caro si riferisce al costo e non all’ affetto)
“tanto tuonò che finalmente piovve”: la nostra Comunità, grazie ad una “colletta” tra gli abitanti del Borgo, ha affettuato una prima parte dei lavori di manutenzione straordinaria della strada vicinale che collega la S.P. 164 ed il nucleo abitato. In parte siamo riusciti a coprire le spese rimanendo debitori nei confronti dell’ impresa esecutrice in attesa di
completare la “colletta” con il contributo dei ritardatari e degli indecisi. Questa modesta ma significativa vicenda si perde nel passato, in particolare dal 2007 ad oggi è stata fortemente sensibilizzata la P.A. tramite le giunte Messana-Campisi-Ruvolo: nessun risultato sebbene “ a parole” è stata sempre esternata comprensione e volontà d’ intervento.
Messana e Campisi , con le loro Giunte, sono tornati alle proprie attività per le quali avevano studiato e riscosso affermazione professionale di successo. Ruvolo e la sua Giunta, all’ opera da oltre un anno, “arranca” tra un’ urgenza, un’ emergenza e mille altre difficoltà sia di carattere economico-gestionale ed altresì con problemi interni all’ organico del personale dipendente, in particolare con i responsabili delle varie posizioni operative e forse dei dirigenti mancanti o incaricati a tempo e senza adeguate competenze.
Speriamo che resista ed attui almeno una parte del programma di rinascita di Caltanissetta. Attualmente si respira aria di delusione, d’ insoddisfazione e di confusione. Si assiste al protagonismo di qualche componente della Giunta con cumulo di mansioni e deleghe a svantaggio di altri componenti di indole bonaria, insicura e forse di limitata o non
adeguata competenza. Voce di popolo dice che l’ attuale Giunta è in gran parte composta da BOYSCOUT: “nobili ideali formativi dell’ età giovanile”. Amministrare una città non è competenza dei Boyscout, né tantomeno di neofiti della politica o di piccoli gruppi che
da dietro le quinte, abusando il nome della “democrazia partecipata”, con la formazione di “officine operative”, o con la “creatività” di singoli pensano di tenere in piedi un “POLO CIVICO” presentandolo come modello politico da import/export se non addirittura come potenziale nuovo partito politico. Signor Sindaco Ruvolo il successo elettorale del 2014 è stato determinato dalla coalizione PD-UDC ed in piccola parte dal CCQ e non dal Polo Civico, che con I.C.S. e P.E.R. , ha avuto uno scarso consenso elettorale. Forse è giunto il momento di rinnovare quasi tutta la squadra e recuperare l’ area grigia dell’ anno passato. Torniamo al Borgo Prestianni che il 1° settembre 2014 ha accolto benevolmente e fiducioso la neoeletta Giunta itinerante in quella “passerella-farsa” tra Quartieri cittadini e Borgate del territorio al fine di prendere conoscenza delle problematiche da risolvere nel breve-medio-lungo termine (comunque entro 5 anni). Non è stato concretizzato “NIENTE”. Pazienza, non è mai troppo tardi e non è successo niente di grave. La Comunità
Prestiannese invita una seconda volta per il 1° settembre 2015, sia la Giunta che il Consiglio comunale per una presa d’ atto di quanto NON è stato fatto e di quanto è possibile e concretamente fattibile per migliorare le condizioni di vita del Borgo e del territorio circostante a beneficio anche della cittadinanza nissena. Allo scopo di mantenere “fresca” la Vostra memoria sarà offerta una coppa di granita casalinga-artigianale fatta con limoni esclusivamente “biologici”.
Comunità Borgo Prestianni: il portavoce Lillo Curatolo