Boom di videochiamate: Facebook (ri)lancia Portal e altre novità

Boom di videochiamate: Facebook (ri)lancia Portal e altre novità

Il periodo dei grandi cambiamenti: la fase 2 ne ha apportati altri, dopo tutte le abitudini modificate dal lockdown. A livello di routine, hanno avuto un grande successo le videochiamate, per motivi piuttosto ovvi, al punto da aver registrato un vero e proprio boom nelle ultime settimane. Familiari, nonni, nipotini, genitori e figli: poco importa, dato che tutti hanno iniziato a vedersi e a chiacchierare tramite il video live dei computer, dei tablet e degli smartphone. È un modo d’attualità che ha permesso alle persone di restare in contatto, in una situazione che ha portato ad un obbligatorio distanziamento sociale.

Videochiamata per dilettanti

È boom per le videochiamate, con servizi come Google Duo che fanno incetta di utenti iscritti. La piattaforma di Big G, tra le altre, è riuscita infatti a viaggiare con una media di circa 10 milioni di nuovi iscritti ogni settimana. Una media davvero elevata, frutto della situazione che l’intero mondo sta vivendo, e che ha dunque spinto gli utenti verso le video chat. Al punto che Google ne ha approfittato per allargare alcune opzioni del servizio, estendendo il numero massimo di partecipanti alle chat da otto a dodici.

Per supportare al meglio le videochiamate c’è bisogno di una connessione internet capace di supportare questa mole di traffico. Data la grande importanza delle videochiamate, bisogna avere una connessione Internet sicura in casa: online si possono trovare molte proposte, che possano ottimizzare la qualità delle videochiamate e garantire una conversazione fluida e senza interruzioni.

Altro consiglio: ricordatevi che, anche se siete in casa, siete comunque visibili: se dovete dire qualcosa di poco consono, meglio togliere l’audio. Addirittura si potrebbe pensare di disabilitare il video in caso di discussioni o cambi veloci di location. Non solo: meglio evitare di sovrapporsi e di parlarsi sopra. Purtroppo in videochat non è molto facile rispettare i tempi altrui: meglio aspettare qualche secondo prima di prendere la parola, per evitare bagarre.
E le videochiamate continuano a creare possibilità per i colossi digitali, come Facebook, che ha deciso di rilanciare Portal.

Facebook, Portal e altre novità

Facebook ha deciso di rilanciare Portal, un dispositivo progettato per le videochiamate. Si tratta di un prodotto molto particolare, che può essere visto come una sorta di incrocio fra un tablet e uno smart speaker. Frutto di una grande intuizione di Facebook, questo progetto è esploso tardi, ma alla fine è riuscito a trovare il suo perfetto inquadramento, anche se a causa della situazione attuale. Come funziona Portal? Non è semplice da spiegare. Per prima cosa è possibile gestire questo device attraverso i comandi vocali, proprio come gli assistenti intelligenti. Così si può chiedere al dispositivo di avviare dei Live da Facebook, coinvolgendo i contatti che si desidera includere nelle proprie videochiamate. A quel punto la videocamera smart di Portal permetterà la trasmissione del proprio video, tramite la già citata app Live di Facebook. Si tratta di una opzione che gli utenti possono sfruttare anche all’interno delle pagine e dei gruppi. In sintesi, una novità davvero interessante, che merita di essere scoperta e sfruttata da chi ama le chat video.