Baccalà avariato e pane stipato in box, maxi sequestro della Guardia di Finanza

Baccalà avariato e pane stipato in box, maxi sequestro della Guardia di Finanza

Nuovo blitz della Guardia di Finanza di Caltanissetta a favore della tutela dei consumatori. Durante un’operazione di controllo avvenuta nel capoluogo insieme al personale dell’Asp di Caltanissetta, i finanzieri hanno sequestrato circa un quintale di baccalà, proveniente dai Paesi Scandinavi, detenuto in precarie condizioni igienico sanitarie e stipato alla rinfusa in un magazzino. Il prodotto era stipato in un locale sprovvisto delle idonee attrezzature refrigeranti e, secondo le Fiamme gialle, era pronto per essere venduto ad ignari consumatori magari attratti da prezzi particolarmente bassi. I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Caltanissetta hanno denunciato l’autore della presunta violazione che deteneva il pesce e i quantitativi di pane.