Assicurazione auto a rate: aumentano le richieste nel post covid

Assicurazione auto a rate: aumentano le richieste nel post covid

Da diversi anni ormai il ricorso al credito è una modalità di pagamento adottata e accettata in molteplici occasioni soprattutto in quelle in cui è previsto un pagamento esoso.

Anche le compagnie assicurative per venire in contro ai propri clienti, soprattutto in questo periodo di crisi, si stanno adeguando a tale sistema. L’assicurazione auto a rate infatti pur restando un contratto dal vincolo annuale, permette alle famiglie che vogliono fare economia domestica ed evitare di versare un’ingente liquidità in un’unica risoluzione, di rateizzare l’importo totale in base alle proprie esigenze. Una spesa fissa che in questo modo non grava pesantemente sul bilancio familiare. Per tale motivo questa soluzione risulta essere la più richiesta dagli utenti che, in tal mondo, possono gestire con più serenità le proprie finanze.

Le diverse tipologie di assicurazione auto a rate

Per assicurazione auto si intende la RCA annuale, un premio che ogni possessore di un veicolo a motore deve pagare per godere di una copertura assicurativa tesa a risarcire eventuali danni causati a terzi o cose.
Prima di tutto bisogna distinguere tra assicurazione rateale e assicurazione temporanea o polizza a tempo. Le ultime due infatti consentono unicamente di limitare il pagamento ad un periodo prestabilito e non di alleggerirlo frazionandolo. Discorso simile per le assicurazioni valide per pochi giorni adatte a chi possiede auto d’epoca o usa il veicolo solamente di rado.
L’assicurazione a rate, invece, consente di pagare mensilmente, trimestralmente o semestralmente restando coperti in ogni modo per tutto l’anno e potendo far fronte così a eventuali altre spese programmate o impreviste.

La polizza con pagamento mensile prevede la divisione del premio assicurativo in 12 rate uguali alle quali vanno aggiunti eventuali interessi secondo quanto previsto dal contratto.
Nell’opzione trimestrale invece le rate da pagare sono 4 con scadenza ogni 3 mesi mentre in quella semestrale, tra le più quotate, sono 2. Quest’ultima a differenza delle precedenti non implica la presenza di una società finanziaria che faccia da tramite tra la compagnia assicurativa e il cliente.

Negli ultimi anni l’assicurazione a rate è l’opzione preferita dagli automobilisti perché accessibile a tutte le fasce di reddito e particolarmente vantaggiosa nel caso in cui venga stipulata a tasso zero. E’il caso di clienti fidelizzati o di offerte rivolte ai nuovi interessati.

Assicurazione a rate: come funziona e come attivarla

La polizza auto può essere gestita in prima persona dall’assicurazione oppure tramite una società finanziaria. Nel primo caso il dilatamento del premio avviene gratuitamente o con una maggiorazione per via dell’agevolazione del frazionamento. Nel secondo la rateizzazione avviene dopo una richiesta di finanziamento in cui l’ente finanziario si impegna a pagare subito l’importo totale venendo risarcito dal richiedente solo in un secondo momento in base al numero di rate stipulate con o senza interessi.

Per poter avviare la richiesta è sufficiente presentare il proprio documento d’identità, il codice fiscale, il modello 730 a garanzia della propria condizione reddituale ed eventualmente il codice IBAN sul quale verrà addebitato regolarmente l’importo delle rate.

Il pagamento avviene solitamente tramite addebito sul conto corrente in altri casi può avvenire tramite carta di credito o PayPal.
Su CheScelta.it è possibile trovare diverse assicurazioni a rate e calcolare gratuitamente un preventivo. L’importo può variare in base a diversi fattori quali: età del conducente, classe di merito, cilindrata del veicolo e area geografica di utilizzo del mezzo.

Tutti i vantaggi della polizza a rate

Tra quelli più evidenti vi è certamente la possibilità di spalmare su un arco di tempo più o meno lungo (ma non oltre i 12 mesi) l’importo che in caso contrario si dovrebbe pagare in un’unica soluzione. Inoltre anche a fronte del pagamento aggiuntivo di tassi di interesse, in questo momento, avendo il costo della moneta raggiunto i minimi storici, non si tratta di un di più gravoso. Vi è infine la possibilità di scegliere tra numerose offerte quella che meglio si adatta alle necessità di ognuno.

Il pagamento rateizzato è dunque una valida alternativa che permette di affrontare contemporaneamente diverse spese domestiche necessarie e irrinunciabili e al tempo stesso di acquistare subito ciò di cui si ha bisogno ammortizzando i costi ed evitando di incorrere
così in un ingente esborso che intacchi l’andamento di una cassa familiare tutto in una volta.