Arrestato dalla Polizia di Stato sorvegliato speciale. Irreperibile dal 2016, è stato condannato in primo grado per associazione di tipo mafioso ed estorsione

Gli agenti lo hanno bloccato a Catania, su un pullman di linea diretto in Germania. Dalla carta d’identità aveva cancellato la dicitura “non valida per l’espatrio”.

Stamattina i poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato di Niscemi hanno arrestato Ficicchia Alessandro, niscemese di 41 anni, per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale della pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, cui l’uomo è sottoposto. Gli agenti hanno bloccato il Ficicchia presso la stazione degli autobus extraurbani di Catania, su un pullman di linea diretto in Germania. L’uomo, dalla carta d’identità aveva cancellato la dicitura “non valida per l’espatrio”. Nei confronti del sorvegliato, che si era reso irreperibile sin dal 2016, pendeva un provvedimento di rintraccio per notifica dell’esecuzione, con contestuale decreto di sospensione, della condanna a nove anni e sei mesi di reclusione, in primo grado, per i reati di associazione di tipo mafioso ed estorsione.