ANPI Riesi, mercoledì 21 agosto presentazione libro “Resistenti”: saggio storico curato da Giuseppe Calascibetta

ANPI Riesi, mercoledì 21 agosto presentazione libro “Resistenti”: saggio storico curato da Giuseppe Calascibetta

Giorno 21 agosto 2019 a Riesi viene presentato un nuovo libro sulla storia della seconda guerra mondiale:
“Resistenti, storie di antifascisti, partigiani e deportati di Riesi”. Un saggio storico curato da Giuseppe Calascibetta, e promosso dal Comune di Riesi e dell’ANPI provinciale di Caltanissetta.
Un progetto che ha avuto inizio nel 2008, grazie all’impegno del prof Rosario Riggio e che adesso trova attuazione con la presentazione del volume presso la CGIL di Riesi alle ore 20.00 in Via Principe Umberto n. 21 con la presenza del sindaco del Comune di Riesi, Salvatore Chiantia del segretario provinciale CGIL Caltanissetta, Ignazio Giudice, del segretario della CGIL Riesi, Filippo Marino e Attilio Gerbino curatore della mostra artistica dal titolo: “RiESISTENTI”.
Un percorso artistico culturale che viene riproposto per fare conoscere più da vicino i volti e le storie che ruotano attorno alla resistenza, all’antifascismo e alle storie dei deportati nei campi di prigionia. Le opere sono state realizzati dai seguenti artisti: Tina Aldisi, Filippo Bordonaro, Attilio Gerbino, Lisa Giuliana, Tonino Perno, Domenico Pistone, Rosario Riggio, Vincenzo Scimone e Giuseppe Vella.
Tre queste compiano la storie del famoso artista riesino, Filippo Scroppo che è stato un partigiano, intellettuale antifascista e in affermato artista a livello internazionale; le cui opere sono esposte nei principali musei nazionali. Oppure la storia della prima e unica staffetta partigiana riesina: Antonia Lepore, una donna che ha aiutato in prima linea i partigiani.
Una storia, tante storie di riesini che si sono distinti nella della seconda guerra mondiale ripescate attraverso diari, racconti, testimonianze, foto e documenti ufficiali, per dare dignità e valore alle loro storie.
Giuseppe Calascibetta spiega: “Il valore della memoria nasce dall’esigenza di ascoltare, vivere ed emozionasi con le storie del nostro interlocutore. Trascrivere la sua memoria, serve a farla affiorare dal buio del passato dove è immersa.
Scrivere la memoria privata di ogni uomo e donna che ha vissuto una determinata epoca, serve a dare maggiore valore alla storia stessa, renderla piu emozionale ed empatica al lettore.
La storia non è fatta solo di date, luoghi e fatti da ricordare a memoria, ma di esperienze, scelte giuste o sbagliate che siano che costruiscono il nostro humus culturale e che ci guida nelle nostre scelte di di vita” .

Biografia
Giuseppe Giancarlo Calascibetta nasce a Mazzarino. Appassionato di storia locale, pubblica il suo primo libro nel 2011 dal titolo: “La Miniera Trabia Tallarita, storie e lotte degli zolfatari”. Il manoscritto viene presentato a Riesi, Sommatino, Mazzarino, Genova e Bergamo. L’anno successivo pubblica il libro: “La Parrocchia di San Giovanni Bosco, 50 anni di storia”. Alcuni anni dopo, scopre la passione per la fotografia grazie al fotografo Giò Calascibetta; nel 2014 vince il concorso fotografico “Valorizziamo il territorio nisseno” sezione “Gastronomia” organizzato dal Rotary Club Caltanissetta. Nel mese di Dicembre del 2015 realizza la sua prima mostra fotografica di ritratti ambientali “Diem” a Riesi e Caltanissetta. Nello stesso anno le sue foto vengono pubblicate nei libri: La Storia della Chiesa di San Giuseppe di Giuseppe Testa; I caduti della grande Guerra nell’attuale provincia di Caltanissetta di Antonio Vitellaro e Settimana Santa a Riesi a cura di Don Pino Giuliana. Nel 2016 frequenta il “Corso di Fotografia digitale con riferimenti alla Fotografia di Architettura” tenuto da Pippo Nicoletti, fotografo della Soprintendenza dei Beni Culturali di Caltanissetta. Nel mese di Aprile del 2017, la Pro Loco di Caltanissetta pubblica una sua foto nella guida turistica dedicata alla Settimana Santa nella Provincia di Caltanissetta. Nel 2018 frequenta il corso di fotografia creativa “Fare la fotografia” a Caltanissetta tenuta dal fotografo Giovanni Ruvolo. Il quotidiano La Sicilia ha pubblicato le sue foto sui paesaggi siciliani nei calendari: La Sicilia 2016, 2017, 2018 edizione Caltanissetta e Catania. Nel mese di luglio del 2018 partecipa alla Giornata del Rifugiato organizzato dall’Associazione I Girasoli con il reportage fotografico “Migrare non è un reato” insieme al fotografo Gaetano Giambusso curato dal prof Attilio Gerbino. Un racconto attraverso immagini sulla storia dei rifugiati politici abitanti a Riesi. Nel mese di Dicembre dello stesso anno, realizza una serie di fotografie alle opere artistiche dello scultore Onofrio La Leggia, che vengono pubblicate nella carpetta illustrativa della mostra: “Donna, fascino mediterraneo” di Onofrio La Leggia, realizzata a Gela. È referente dell’ANPI di Riesi sezione Gaetano Butera dal 2015.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Friends link: Windows-7-Ultimate-key Windows-7-Ultimate-key-sale Windows-7-Ultimate-key-online-sale buy-Windows-7-Ultimate-key windows-7-professional-key purchase-windows-7-professional-key windows-7-professional-key-sale windows-7-professional-key-cheap windows-7-professional-key-shop-online buy-windows-7-professional-key
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com