Anno giudiziario, Legnini (Csm) sabato a Caltanissetta. “Attenzione agli uffici che contrastano la mafia”

Anno giudiziario, Legnini (Csm) sabato a Caltanissetta. “Attenzione agli uffici che contrastano la mafia”

“Ho scelto di venire a Caltanissetta per l’apertura dell’anno giudiziario perchè presidio-simbolo di legalità con magistrati che con la loro attività hanno mostrato coraggio, determinazione e serietà nel fare pulizia”. Lo ha detto il vice presidente del CSM, Giovanni Legnini, durante l’incontro con i vertici del tribunale di Gela (Cl) e i giovani magistrati che qui prestano servizio, spiegando loro il motivo della sua visita nel Nisseno e in particolare al palazzo di giustizia gelese. “La mia visita a Gela è dettata dalla volontà del Csm e mia personale di conoscere meglio questa realtà, di manifestare gratitudine ai magistrati che qui operano. Un giro nel distretto mi aiuta a capire meglio i temi di cui discuteremo domani”, ha aggiunto Legnini che nel pomeriggio sarà a Mazzarino e Enna. Sabato mattina dalle ore 9 parteciperà all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2016 a Caltanissetta. Il presidente della Corte d’Appello, Salvatore Cardinale dichiara: “Si tratta di una scelta fatta dallo stesso Legnini e tutti noi vediamo un segnale importante, un riconoscimento del lavoro svolto da tutti gli uffici del distretto giudiziario in un momento in cui si discute della soppressione di varie sedi di Corte d’Appello in tutta Italia. Credo che sia la prima volta – ha concluso Cardinale – che il massimo rappresentante dell’organo di autogoverno dei magistrati scelga Caltanissetta come sede in cui intervenire”.