Amministrazione Ruvolo, Bruzzaniti: “Troppe le vicende affrontate con superficialità"

Siamo ormai giunti ai titoli di coda dell’amministrazione Ruvolo e tanti risultano ancora i progetti lanciati, discussi, alcuni anche avviati, e purtroppo non ancora conclusi.

Una delle proposte ancora in cantiere, è sicuramente il trasferimento del mercatino del Sabato in via Ferdinando I, iniziativa voluta fortemente dal sottoscritto e dall’intero consiglio comunale, sposata da sindaco ed amministrazione, dagli operatori commerciali e dalle loro sigle sindacali, Cidec di Carmelo Milazzo in primis, dal comitato di quartiere e non ultimi dai residenti.

Ancora oggi l’intera città attende l’evoluzione di tale vicenda che sembrerebbe, a detta di Sindaco ed assessore al ramo, in fase conclusiva, infatti, gli stessi hanno personalmente garantito l’approdo della proposta di delibera in consiglio comunale entro la fine di questo mese, affinchè il consiglio possa nuovamente deliberare, ed una volta per tutte si possa intervenire all’assegnazione dei posti ed all’avvio del mercatino settimanale. Speriamo bene.

Un’altra importante tematica è quella relativa all’intervento presso lo stadio Marco Tomaselli, ovvero la sostituzione del manto erboso naturale con quello artificiale, progetto che partì con tante defezioni e problematiche connesse, ma che successivamente sembrava stesse avanzando in maniera spedita, per poi sparire, probabilmente, nel dimenticatoio dell’amministrazione, insieme ai tanti buoni propositi da campagna elettorale. Continuiamo a sperare.

Infine, tra i tanti interventi ancora incompiuti, come non citare l’importantissima problematica relativa all’interruzione dei lavori della SS640 e delle consequenziali opere di compensazione che il nostro territorio avrebbe dovuto attenerne. Ad oggi solamente informazioni di “seconda mano”, senza che nessuno dell’amministrazione, ufficialmente, faccia un quadro complessivo e chiarificatorio dell’attuale situazione. E continuiamo a sperare.

Tante, troppe sono le vicende affrontate con superficialità in questo mandato, ma non basterebbe un libro per citarle ed approfondirle tutte.

Mi auguro solamente che, l’arrivo del periodo elettorale possa, in qualche modo, giovare all’amministrazione Ruvolo, che comprendendo le difficoltà nel riproporsi alla città, con un moto d’orgoglio, dia un importante spinta a tutte quelle tematiche che la città aspetta ormai rassegnata.