Amministrative slittano tra il 15 settembre e il 15 ottobre. Rinviate elezioni a San Cataldo, Canicattì, Porto Empedocle, Favara, Montevago

Amministrative slittano tra il 15 settembre e il 15 ottobre. Rinviate elezioni a San Cataldo, Canicattì, Porto Empedocle, Favara, Montevago

Il consiglio dei ministri ha disposto il differimento delle elezioni amministrative, inizialmente in programma in primavera, rinviandole in autunno tra il 15 settembre e il 15 ottobre. In provincia di Agrigento erano chiamati al voto importanti comuni: Canicattì, Porto Empedocle, Favara, Montevago e anche San Biagio Platani (sciolto per mafia). Rinviate quindi nel Nisseno le elezioni a San Cataldo. ll decreto dispone il rinvio a causa “del permanere del quadro epidemiologico da Covid-19 diffusamente grave su tutto il territorio nazionale e dell’evolversi di significative varianti del virus che presentano carattere ulteriormente diffusivo del contagio”. Nella bozza in entrata viene previsto che per l’anno 2021, limitatamente alle elezioni Comunali e circoscrizionali il numero minimo di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e candidature sia ridotto ad un terzo.