Ambulanti partono per Palermo. Ristoratori e partite iva manifesteranno con loro. Basta le zone rosse sono un flop!

Ambulanti partono per Palermo. Ristoratori e partite iva manifesteranno con loro. Basta le zone rosse sono un flop!

Una delegazione di ambulanti del mercato è partita oggi per raggiungere Palermo. Domani lunedì 19 aprile, dalle 11 alle 18 si terrà una manifestazione davanti la Regione, autorizzata dalla questura di Palermo. Gli ambulanti delle province di Caltanissetta, Agrigento ed Enna guidati dal presidente Cidec Domenico Danisi, sono partiti con i pullman. A Palermo ad attenderli l’altro organizzatore della manifestazione Filippo Accetta dell’associazione fieristi italiani. Domani arriveranno gli ambulanti di tutta la Sicilia e anche di altre Regioni. Alla manifestazione saranno presenti anche i ristoratori e gli altri commercianti aderenti a TNI italia. Lo slogan è “ tutti chiusi o tutti aperti” . È evidente che le zone rosse così come sono previste a livello nazionale non funzionano, i contagi da coronavirus aumentano lo stesso, perché chiudono solo alcune attività: mercati, negozi per adulti, bar e ristoranti, centri estetici e parrucchieri. Tutto il resto è aperto comprese le scuole fino alla prima media, quindi la gente ha mille motivi per stare in giro e per giustificarsi con le forze dell’ordine. Domani i manifestanti auspicano un incontro con il Presidente Musumeci: “ Così non si può andare avanti o chiudete tutto come l’anno scorso con il lockdown totale e date i ristori o fate lavorare tutti, i contagi aumentano e le nostre attività sono al collasso. Come si fa a determinare solo alcune chiusure come se il virus circolasse a zone. È assurdo, gli assembramenti si verificano più nelle abitazioni private e nelle strade che nelle attività commerciali che seguono tutti i protocolli. Per quanto riguarda i mercati sono stati il premier Draghi e il ministro alla salute Speranza a dire che i luoghi all’aperto rappresentano meno rischio di contagio e sono più sicuri, quindi per quale ragione i sindaci li chiudono anche nelle zone arancioni?”