Amaro esordio casalingo per la Nissafive, battuta dal Montallegro per 1-5

Dopo un primo tempo giocato alla pari nonostante lo 0-1, nel secondo tempo la compagine nissena si scioglie come neve al sole sotto i colpi del Montallegro.
Per le locali gol della bandiera da parte di Angela Cocita su calcio di rigore.
“Partita persa più per demeriti nostri che altro, ma nel calcio ci può stare, basta saper reagire alla botta presa”, dichiara Salvo Pastorello.
“Abbiamo fatto un passo indietro rispetto a Favara, ma con il lavoro e l’impegno risponderemo a questo risultato inaspettato e negativo”,afferma Marco D’arma.
La Nissafive scenderà nuovamente in campo sabato 1 dicembre contro l’Akragas futsal ad Agrigento, per la quarta giornata del campionato Uisp girone A.