All’isola ecologica di Niscemi, servizio di raccolta degli oli vegetali e domestici

All’isola ecologica di Niscemi, servizio di raccolta degli oli vegetali e domestici

Sono tantissimi ed inimmaginabili giornalmente i quantitativi di oli vegetali e domestici utilizzati per il condimento e la cottura dei cibi che vengono scaricati all’atto della pulizia delle pentole e dei piatti attraverso i lavelli delle cucine nella rete delle acque bianche e che confluiscono nella rete fognaria cittadina, aumentando notevolmente gli indici di inquinamento ambientale.

Un aspetto questo che ha indotto l’Amministrazione comunale di Niscemi, diretta dal sindaco Francesco La Rosa, tramite l’assessorato all’Igiene presieduto da Giuseppe Giugno, ad incrementare il servizio della raccolta differenziata dei rifiuti con l’istituzione presso l’isola ecologica di contrada Pilacane, di una stazione di raccolta di oli vegetali usati nella cottura e nei condimenti dei cibi domestici.

“Un nuovo servizio” afferma soddisfatto il sindaco Francesco La Rosa”nel contesto della raccolta differenziata dei rifiuti che in città ha già superato l’indice del 50% e che pone ancora di più Niscemi come uno dei Comuni più virtuosi dell’isola ed all’avanguardia nell’attuazione della raccolta differenziata”.

L’assessore all’Igiene Giuseppe Giugno inoltre, aggiunge:”l’istituzione della stazione di raccolta degli oli vegetali e domestici all’isola ecologica, come nuovo servizio che incrementa la raccolta differenziata, costituisce un ulteriore investimento per la tutela e la riqualificazione ambientale, soprattutto in termini di abbattimento degli indici di inquinamento.

Invito pertanto le famiglie della città ad iniziare ad attuare anche la raccolta degli oli vegetali e domestici versandoli in appositi contenitori di plastica o vetro come bottiglie, bidoncini e di andarli a scaricare presso l’apposita stazione di raccolta istituita all’isola ecologica di contrada Pilacane.

Una preziosa collaborazione che con l’adesione di tutti, apporterà nel corso del tempo e gradualmente notevoli benefici ambientali, soprattutto per le nuove generazioni”.

L’assessore all’Igiene Giuseppe Giugno, inoltre puntualizza:” ricordo che tutti i rifiuti vanno conferiti differenziati all’isola ecologica e non come accade spesso, consegnati in un sacco unico.

A proposito degli incivili che continuano a scaricare rifiuti nei boschi e nelle campagne, intendo ribadire che sono ripresi i controlli nel territorio volti ad impedire il fenomeno della fioritura delle discariche abusive e di inquinamento ambientale e che qualora colti in flagranza, avranno applicata con tolleranza zero la massima sanzione prevista dalla legge.

Parallelamente”, conclude l’assessore Giuseppe Giugno,”il territorio sta per essere dotato di una cartellonistica che sensibilizza al rispetto dell’ambiente e contenente anche le sanzioni per coloro che non rispettano le regole”.