Alaimo: "Aumenta la Tari ma la spazzatura resta per strada"

[embed_video id=26592]A breve arriverà l’aumento della TARI, la tassa sui rifiuti, che il sindaco Giovanni Ruvolo ha sommariamente calcolato in un incremento di “poche decine di euro”. “Con la nuova tassa sui rifiuti – ha sottolineato la consigliera comunale Valeria Alaimo -, i Nisseni pagano il 100% del costo del servizio per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Il sindaco, come se il problema del mancato raggiungimento degli obiettivi percentuali della raccolta differenziata e le eventuali sanzioni fiscali applicabili non fossero suoi, ha dato la colpa ai cittadini “indisciplinati” che non fanno la differenziata se i costi per il conferimento in discarica sono alti. Beh ottima giustificazione, la colpa è sempre di qualcun altro: Governo regionale, cittadini e via dicendo, ma mai sua. Lui mica è il Sindaco che da “leader civico” raccolse, nel 2013, insieme agli esponenti dei comitati di quartiere le firme per mostrare alla precedente amministrazione che lui sapeva cosa fosse la strategia rifiuti zero, salvo poi rivelarsi un flop dopo nemmeno un anno?”.
La decisione è stata presa da “una risicata maggioranza” , ha spiegato la consigliera che punta il ditto contro una gestione “inefficiente”. Per capire quali soluzioni adottare, però, è indispensabile leggere il contratto stipulato con la società che gestisce il servizio. “Il Comune – ha commentato Alaimo – oggi ha dato quel che appare essere dovuto per l’adeguamento degli stipendi agli indici FOI alla Caltambiente, ma è opportuno che lo stesso Comune controlli se vi sono eventuali inadempienze contrattuali da parte della stessa società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti. In attesa che l’Ente si attivi in tal senso ho personalmente chiesto copia del Contratto stipulato al fine di una prima analisi”. La consigliera conclude invitando cittadini e colleghi consiglieri, disposti a dare il proprio valido contributo per la lettura del contratto e per porre in essere gli atti che dovessero eventualmente seguire, a contattarla via mail (valeriaalaimo@gmail.com).