A San Cataldo "Mandorloinfiore Day"

A San Cataldo "Mandorloinfiore Day"

Domenica 3 aprile, alle ore 17:00, presso l’auditorium “Fascianella” di San Cataldo,
l’Associazione Nuova Civiltà organizzerà l’edizione 2016 del “Mandorloinfiore Day” dal titolo
“L’occhio di carne e l’occhio di vetro”. – Il Mandorloinfiore day rappresenta un momento di festa per la nostra associazione, che ogni anno si ritrova con amici e volontari per festeggiare i bambini delle nostre comunità – ha dichiarato Don Giuseppe Anzalone, presidente e fondatore di Nuova Civiltà – In quest’anno dedicato al Giubileo straordinario della Misericordia, abbiamo pensato di ispirarci ad una frase pronunciata dal Papa durante il discorso da lui tenuto a Cuba lo scorso 20 settembre 2015, quando Francesco ha asserito che le persone hanno due occhi, uno di carne e uno di vetro: con l’occhio di carne vediamo quello che guardiamo, con l’occhio di vetro vediamo ciò che sogniamo. È
fondamentale che i nostri ragazzi continuino a sognare un mondo diverso, un mondo che possa
essere migliore di quello costruito dall’egoismo degli adulti. Durante la serata si esibiranno le ballerine della scuola di danza di Nuova Civiltà, diretta da Chiara Vancheri e gli attori dell’Associazione Teatro Insieme che porteranno in scena uno sketch preparato apposta per il Mandorloinfiore. Bernadette Arcarese, volontaria “storica” dell’Associazione, porterà una sua testimonianza sulle origini di Nuova Civiltà e sul senso più profondo dell’impegno profuso dall’organizzazione nei confronti dei giovani.Momento centrale dell’evento sarà, come sempre, l’esibizione dei bambini delle comunità alloggio per minori “Alba” e “Germoglio” che porteranno in scena una versione rivisitata della fiaba “La formica e la cicala”, accompagnati dalla chitarra del maestro Aldo Rizzo. Al termine della serata verranno consegnate alcune targhe di ringraziamento ai “Volontari dell’anno” e il premio “Cultura della vita 2016” che verrà attribuito alla signora Ausilia Tirrito.