A Nissoria, Enna, Il primo sindaco leghista di Sicilia

A Nissoria, Enna, Il primo sindaco leghista di Sicilia

Nissoria, centro di tremila abitanti in provincia di Enna, da poche ore è il Comune leghista più meridionale d’Italia. Il sindaco Armando Glorioso, già espressione del Pdl, ha deciso di aderire al movimento “Noi con Salvini”: il primo, almeno per ora, ad aver fatto simile scelta nell’Isola. “Un fatto storico”, dice sorridendo il primo cittadino.
“Ma ho solo bruciato sul tempo- aggiunge – altri che mi seguiranno a breve”. Di certo è simbolico il confine varcato dal Carroccio, che supera lo Stretto e mette la bandierina in una delle frontiere più calde dell’immigrazione, nell’ex Terronia che il leader della Lega da qualche tempo visita con frequenza. Si stupiscono solo gli addetti ai lavori, non i cittadini – dice Glorioso – Perché la gente, anche nel mio paese, riflette e poi conclude: questo Salvini dice cose sensate”. Per esempio? “Prima gli italiani. Lo Stato, la Regione, garantiscano i servizi, il sostegno ai disoccupati come l’assistenza ai disabili, invece di spendere soldi per ospitare nelle villette i clandestini. Io non ho nulla contro l’immigrazione regolare, contro chi viene qui per lavorare. Ma i clandestini non li voglio nel mio Comune. Ne ospitai 15, due anni fa, e ci furono seri problemi, volevano solo scappare “.