IdV: quale futuro per Caltanissetta?

IdV: quale futuro per Caltanissetta?

Giorni fa abbiamo inviato una lettera al sindaco Ruvolo chiedendogli notizie del Campus bio-medico. Ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione in merito. Ne altre forze politiche hanno commentato o preso posizione. Vuol dire che a nessuno interessa che si crei una situazione di crescita a Caltanissetta?
La situazione generale della nostra città è ai minimi storici. Stiamo assistendo ad un depauperamento continuo ed inesorabile. Il consiglio comunale è incapace di intraprendere iniziative che possano dare un indirizzo politico alla giunta. La giunta, di contro, sembra annaspare annegata in un vortice tortuoso che nulla a che vedere con uno sviluppo generale della città. L’opposizione spreca energia per raccogliere firme per una ipotesi, peraltro remota e irrealizzabile, di sfiducia del sindaco. La maggioranza naviga a vista.
Le ultime notizie apparse sui giornali portano elementi ancora più negativi:
1. il pignoramento del teatro Rosso di San Secondo. Che sia per colpa della chiusura per lavori del centro storico o altro, comunque è una notizia terribile perché chiudere un centro di aggregazione culturale porterebbe ad annullare ancora di più la cultura;

2. l’annullamento della manifestazione Med Moda. Non si a cosa sia dovuto, ma anche questo evento è un disastro poiché permetteva alle attività turistico ricettive di mantenersi in vita;

3. la paventata chiusura del centro di formazione ANFE.

Se a ciò aggiungiamo altri elementi quali:
1. La mancanza di approvazione definitiva del regolamento dehors. Il prolungamento della delibera autorizzativa non permette agli esercenti di effettuare investimenti duraturi poiché non si sa come poter creare gli spazi esterni. Comporta questo un impoverimento della vivibilità del centro storico: dopo le 21 non è più vissuto! (tanto per essere ottimisti);

2. La mancanza di approvazione del consiglio comunale del regolamento sul Baratto Amministrativo. Ciò è una nostra battaglia che portiamo avanti dal mese di novembre del 2015. L’unico risultato è stata l’approvazione da parte della 5° commissione, poi se ne sono perse le tracce! Intanto la parte più debole dei nostri concittadini ha difficoltà, e quindi non paga, le tasse comunali, aggravando ancora di più la loro posizione economica.

3. L’ipotesi di chiusura e trasferimento ad altra sede della Corte di Appello. Crediamo che si commenti da sola questa notizia. Significherebbe che gli interessi economici di tipo legale si trasferirebbero altrove, con un indotto importante che da un giorno all’altro morirebbe;

4. Il passaggio alla città metropolitana di Catania di Gela e Niscemi. Alcuni nostri concittadini hanno applaudito. Illusi! Ciò comporta una riduzione della popolazione complessiva del Libero Consorzio Nisseno con una diminuzione dei trasferimenti regionali e statali. Ancora una volta impoverimento.

5. Il mancato rispetto degli impegni presi dal consorzio Empedocle 2 circa le opere compensative. Vorremmo che ci si renda conto che appena l’ammodernamento della Agrigento Caltanissetta sarà terminato la nostra città sarà scavalcata: per andare da Agrigento verso l’autostrada si bypassa Caltanissetta, anzi non ci si accorgerà più che noi esistiamo. Le opere compensative sono necessarie! Almeno si piange con un occhio!

6. Il centro storico ormai allo stato di abbandono. Non si capisce quali progetti ci siano per convogliare attività commerciali. E poi, perché mai aprire al centro se non vi sono le condizioni di sicurezza e i servizi essenziali?

7. La chiusura nello scorso anno di un numero incredibile di attività artigianali. L’artigianato, così come la piccola impresa, sono la linfa vitale della nostra economia, scomparendo scompare l’economia di una città.

8. La presenza caotica e, presumiamo incontrollata, di ambulanti per le vie della città. Ormai si piazzano anche in prossimità di incroci o di semafori, creando ingorghi e situazioni di pericolo al traffico veicolare.

Potremmo continuare ma preferiamo fermarci qui.
L’Italia dei Valori si fa promotore di avviare ed organizzare un incontro entro il mese di maggio finalizzato a discutere di tutte le problematiche della nostra città avviando successivamente, tutti insieme, una progettazione virtuosa di sviluppo. Facendo appello a tutte le forze politiche di unirci ed insieme realizzare un tavolo di sviluppo mettendo da parte ideologie o quant’altro fino ad ora possa aver impedito di lavorare unitamente per una vera ricrescita della nostra città.
Se poi non si potrà realizzare ognuno si assumerà le relative proprie responsabilità.

Riccardo Lo Brutto
Segretario cittadino IdV Caltanissetta

Friends link: Windows-7-Ultimate-key Windows-7-Ultimate-key-sale Windows-7-Ultimate-key-online-sale buy-Windows-7-Ultimate-key windows-7-professional-key purchase-windows-7-professional-key windows-7-professional-key-sale windows-7-professional-key-cheap windows-7-professional-key-shop-online buy-windows-7-professional-key