Palazzo via Redentore: l’atto comune – Iacp esiste, basta chiederlo al notaio Candura -Video

Palazzo via Redentore: l’atto comune – Iacp esiste, basta chiederlo al notaio Candura<span class='video_title_tag'> -Video</span>

L’atto tra Comune e Iacp sul palazzo di via Redentore, esiste anche se l’amministrazione Ruvolo non lo trova. A dichiararlo è l’ex assessore della giunta Campisi, Andrea Milazzo che ci ha mostrato la visura che ha fatto dal suo studio in cui risulta che l’atto è stato stipulato dal notaio Candura e la data. Quindi basta chiederlo al notaio o all’archivio e l’atto c’è. “E’ inconcepibile- dichiara Milazzo- che non venga fatto rispettare un atto tra due enti pubblici e che si cerchino cavilli per far uscire dall’ex caserma di Santa Barbara, gli ex proprietari del palazzo di via Redentore. Gli ex proprietari hanno ceduto la proprietà del palazzo pericolante, a titolo gratuito, al Comune ed il comune lo ha ceduto all’Iacp che doveva ricostruirlo e gli ex proprietari dovevano andare a vivere li pagando un affitto sociale. Il palazzo non è mai stato ricostruito e l’attuale amministrazione invece di far valere le proprie ragioni con lo Iacp pensa di fare uscire di casa persone che hanno diritti.”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Friends link: Windows-7-Ultimate-key Windows-7-Ultimate-key-sale Windows-7-Ultimate-key-online-sale buy-Windows-7-Ultimate-key windows-7-professional-key purchase-windows-7-professional-key windows-7-professional-key-sale windows-7-professional-key-cheap windows-7-professional-key-shop-online buy-windows-7-professional-key